Intervista alla fotografa Monika Bulaj in occasione del suo workshop "Documentary Photography" tenuto a NYU Florence.

video intervista

 

Intervista a

Monika Bulaj

 

 

di Chiara Baldini e

Vittorio Marrucci

biografia

< back

Intervista alla fotografa Monika Bulaj in occasione del suo workshop "Documentary Photography" tenuto a NYU Florence.

Monika Bulaj nasce a Varsavia nel 1966 dove si laurea in Filologia polacca. Tra i temi dei suoi lavori fotografici i più ricorrenti sono:

confini delle fedi (mistica, archetipi, divinazione, possessione, pellegrinaggi, corpo, culto dei morti), minoranze, popoli nomadi, migranti, intoccabili, diseredati, in Asia, Europa e Africa.

Tra le sue collaborazioni giornalistiche le più importanti sono:

Corriere della Sera, GEO, Il Venerdi di Repubblica, National Geographic, Freundin, TEATR (Polonia), EAST – European and Asian Strategies, Courrier International, La Repubblica, D – La Repubblica delle Donne, Io Donna – Corriere della Sera, Gazeta Wyborcza, Internazionale, Avvenire, Famiglia Cristiana, Il Piccolo

Libri: “Libya felix”, Mondadori 2002;”Donne, storie e progetti”, Alinari 2004; “Gerusalemme perduta”, Frassinelli 2005, “Figli di Noe”; Frassinelli 2006; “Rebecca e la pioggia”, Frassinelli 2007, “On the move”, SKIRA 2007; “Genti di Dio. Viaggio nell’Altra Europa”, con la prefazione di Moni Ovadia, Frassinelli 2008, “NUR. La luce nascosta dell’Afghanistan”, Electa Mondadori 2013.

 

TORNA SU